Neopatentati: 5 consigli utilissimi per voi

Neopatentati: 5 consigli utilissimi per voi

Il neopatentato è chiunque abbia conseguito la patente di guida appartenente alle categorie A2, A, B1, B da meno di tre anni. Se sei arrivato su questa pagina, probabilmente stavi cercando alcuni consigli su come affrontare le prime uscite sul tuo veicolo.

Allacciati la cintura o indossa il caso, in questo post troverai 5 consigli pensati proprio per te!

#1 LA “P” DI PRINCIPIANTE
Forse ti sarà capitato di vedere un foglio A4 con una “P” gigante attaccato sul lunotto posteriore delle auto. Bene, quella “P” sta per principiante e ti sarà molto utile per muovere i tuoi primi passi in auto. Mostrando la “P” a chi ti precede, si spera di ricevere più comprensione in caso di spegnimento improvviso dell’auto oppure durante una manovra particolarmente difficile. Non bisogna provare imbarazzo, la “P” è sicuramente il modo migliore per comunicare agli altri automobilisti che stai perfezionando le tue abilità!

#2 GUIDA L’AUTO GIUSTA
Non tutte le auto sono adatte per i neopatentati. Le limitazioni che i neopatentati devo rispettare sono in vigore dal febbraio del 2011 e riguardano il limite di potenza massima in rapporto al peso della vettura, che stabilisce se si può guidare o meno un’automobile. In caso contrario, i neopatentati riceveranno una multa di 152 euro e la sospensione della patente dai due agli otto mesi.
Il veicolo non deve avere una potenza massima di 70 kW, pari a 95 cavalli, e non può superare il rapporto peso/potenza di 55 kW per tonnellata (55 kW equivalgono a 75 cavalli). Tutti I mezzi immatricolati dopo l’ottobre del 2007 riportano questi valori sulla carta di circolazione. Per quanto riguarda la potenza dell’articolo 117 comma 2-bis del Codice della Strada afferma che: ‘ai titolari di patente di guida di categoria B, per il primo anno dal rilascio non è consentita la guida di autoveicoli aventi una potenza specifica, riferita alla tara, superiore a 55 kw/t. Nel caso di veicoli di categoria M1, ai fini di cui al precedente periodo si applica un ulteriore limite di potenza massima pari a 70 kW’.

#3 “CHI VA PIANO..”
Ricordate il famoso detto “Chi va piano va sano e va lontano”? Bene. In questo caso ha una doppia lettura: non lasciarti prendere dal panico o al contrario dall’euforia, quando sei alla guida devi rimanere calmo/a. La seconda lettura è quella più pratica: i neopatentati hanno limiti di velocità più bassi rispetto agli altri automobilisti:
100 km/h in autostrada
90 km/h in superstrada
50 km/h nelle strade urbane
70 km/h nelle strade urbane di scorrimento
90 km/h nelle strade extraurbane secondarie e locali
Anche le sanzioni sono diverse: i neopatentati che non rispettano i limiti di velocità vengono puniti con una multa, se previsto sospensione e con una decurtazione doppia dei punti sulla patente.
#4 NON DISTRARTI
“Smartphone al volante, pericolo costante” per parafrasare un altro vecchio detto.
Ma, purtroppo, questa è una triste verità. Sono sempre più frequenti gli incidenti provocati da distrazioni collegate all’utilizzo dello smartphone mentre si è alla guida.
Per arginare questo problema, molte case automobilistiche hanno studiato e realizzato auto intelligenti connesse alle nostre auto e che ci permettono di rispondere ad un messaggio o a una telefonata senza toccare lo smartphone. In ogni caso, se non si possiede un’automobile di ultima generazione, è sempre consigliabile utilizzare un buon auricolare bluetooth.

#5 RISPETTA (SEMPRE) LE REGOLE
Questa regola è fondamentale e vale per tutti gli automobilisti. Ma iniziare bene con le buone abitudini è sempre auspicabile. Se non vuoi rischiare di avere multe, decurtazione dei punti o peggio ancora, sospensione della patente, ti consigliamo di non metterti alla guida dopo aver bevuto bevande alcoliche e di rispettare i limiti di velocità segnalati nel terzo punto.

Se hai bisogno di ulteriori chiarimenti, ti consigliamo di leggere molto attentamente il Codice della Strada.

quick